No prodotti nel carrello
Non ci sono prodotti nel carrello!

Visitate il negozio


Force One – Ossigeno Liquido e Zinco e Plasma di Quinton
Options:
Quantità
Loading Aggiornamento carrello...
Centro Naturale  /  Prodotti  /  Cosmesi  /  Force One - Ossigeno Liquido e Zinco e Plasma di Quinton

Force One – Ossigeno Liquido e Zinco e Plasma di Quinton

Prezzo:27.90

OSSIGENO E RADICALI LIBERI

I radicali liberi sono un sottoprodotto del processo metabolico dell’organismo. Un normale quantitativo di radi- cali liberi prodotti nell’organismo viene facilmente eliminato dal corpo stesso. Tuttavia, se i radicali liberi sono presenti in maggior quantità, possono diventare molto dannosi.

Il meccanismo di formazione dei radicali liberi è ancora sconosciuto. Alcuni lo attribuiscono all’inquinamento, altri ai cibi processati e cotti, altri alla mancanza di esercizio fisico. La carenza di ossigeno, inoltre può avere un ruolo molto importante nell’incremento della produzione di radicali liberi. Studi effettuati sull’ipossia (carenza di ossigeno) hanno dimostrato che il corpo produce un maggior numero di radicali liberi in mancanza di ossigeno!

Ora possiamo combattere i radicali liberi con gli antiossidanti, e forse possiamo aiutare il nostro corpo a ridurne il numero, attraverso un’integrazione di ossigeno. Un laboratorio indipendente ha riscontrato che ASO® incre- menta il livello di ossigeno nel sangue del 24%, semplicemente aggiungendolo all’acqua da bere, e ne mantiene l’incremento per più di quattro ore. Tale incremento dipende dai livelli di ossigeno iniziali. Se i vostri livelli so- no bassi, potreste essere nella condizione di produrre più radicali liberi.

 

QUANDO POTRESTE AVERE BISOGNO DI ASO® ?

1. Se i vostri livello di ossigeno sono bassi (al di sotto di 95).

2. Se vi sentite affaticati, stressati e stanchi.

3. Se praticate sport o se fate un’attività fisica estenuante.

4. Se siete in campeggio, in viaggio, in aereo.

5. Se siete in montagna, o ad altitudini elevate.

6. Se fumate.

 COSA CHIEDERE QUANDO SI SCEGLIE UN INTEGRATORE DI OSSIGENO:

1. È stato dimostrato che aumenta realmente i livelli di ossigeno nel sangue? Se no, state sprecando il vostro denaro.

2. È stato dimostrato che è privo di tossine, ed è completamente sicuro per l’assunzione umana?

3. Qual è la fonte di ossigeno utilizzata, clorito (che è cloro con O3), perossido di idrogeno (H2O2) oppure O2 realmente libero?

ASO® si è dimostrato efficace nell’aumentare il livello di ossigeno nel sangue per più di quattro ore attraverso l’assunzione orale, di non essere tossico per il consumo umano, di contenere realmente O2 libero, di essere privo di cloro e con un pH bilanciato, e quindi assolutamente sicuro per l’uso interno e topico.

 COSA NE DICONO I PROFESSIONISTI

“Penso che ASO® sia il migliore integratore alimentare che abbia mai utilizzato. L’ho raccomandato alle per- sone per aiutarle a diminuire il consumo di caffè e di altri stimolanti, come battericida a livello topico in caso di dermatiti e infiammazioni auricolari, ed ho visto risultati rapidi e duraturi. È raro trovare un prodotto che non interferisce con i rimedi omeopatici.”

Harri Wolf, M.A., Classical Homeopath & Applied Iridologist

“ASO®  è eccezionale per l’affaticamento, lo stress, lo sport, il viaggio e il campeggio. Io lo uso, la mia famiglia lo usa, e i miei pazienti lo usano. Quando viaggio non risento più tanto a lungo del jet lag, e sono più attenta quando guido. Ho camminato attraverso erbe urticanti e ASO® ha fermato il prurito e l’eruzione in pochi minu- ti. È così pratico, ne porto con me una bottiglia ovunque vado.”

Dr. S.M. Balsimelli, DC, Chiropractor

 COS’È LO ZINCO

Lo zinco è un elemento chimico che ha come numero atomico il 30 e come simbolo Zn. Lo zinco si presenta, a temperatura ambiente, allo stato solido ed è contenuto in minerali quali blenda, smithsonite, calamina, sfalerite e franklinite.

 A COSA SERVE

Lo zinco è importante per l’organismo, in quanto è uno di quei complessi enzimatici necessari per il corretto funzionamento di ormoni, insulina, ormoni sessuali e ormone della crescita.

L’organismo ne contiene generalmente da 1,4 a 2,5 grammi, immagazzinati per lo più nei globuli rossi e bianchi e nei muscoli. Nel plasma è presente sotto forma di aggregati con varie proteine e amminoacidi.

Lo zinco per le sue proprietà è un elemento fondamentale per un’equilibrata crescita corporea e per il controllo del metabolismo e quindi del peso.

Lo zinco è anche implicato nel funzionamento della vista, del tatto, dell’olfatto e della memoria, una carenza di zinco provoca disfunzioni sensoriali e intellettive. Negli uomini, lo zinco è un elemento importante per la produzione di sperma: una carenza di zinco può provocare una diminuzione nel numero degli spermatozoi nel seme.

 FABBISOGNO GIORNALIERO DI ZINCO

Il fabbisogno giornaliero di zinco varia a seconda del sesso e dell’età. Gli uomini hanno bisogno di circa 10 milligrammi di zinco al giorno, mentre le donne circa 8, come i bambini.

La carenza di zinco può dipendere da insufficiente o cattivo assorbimento (dieta ricca di cereali ma povera di proteine, alcolismo, età avanzata) o da un’eccessiva eliminazione urinaria (malattie del fegato). Anche alcuni farmaci possono provocare un deficit di zinco, fra questi i diuretici, i corticosteroidi e gli antidepressivi IMAO.

I sintomi legati alle carenze di zinco sono molto vari: alterazioni della cute, stanchezza, perdita dell’appetito, lenta cicatrizzazione delle ferite, diminuzione della risposta immunitaria con suscettibilità alle infezioni, alopecia, diminuzione della sensibilità gustativa e cecità notturna, ipogonadismo, ossia un inadeguato funzionamento di ovaie e testicoli, e se si verifica durante il periodo fetale o della crescita può determinare nanismo o rallentamento dello sviluppo.

 PLASMA DI QUINTON

Il plasma marino contiene quasi tutti gli elementi contenuti nella tavola periodica. I sali minerali e gli oligoelementi sono in esso contenuti nel dosaggio e nella forma corrispondente a quella dell’ambiente interno dell’organismo umano. Il plasma di Quinton, dal nome del suo scopritore Renè Quinton, è acqua di mare opportunamente trattata per le esigenze dell’organismo e resa sterile: ciò permette – assumendola per via orale o in uso topico -di rimineralizzare l’organismo, ristabilendo il metabolismo minerale alterato e l’equilibrio ionico. Ad esempio una cura con acqua di mare moltiplica fino a 10 volte il tasso di magnesio, con notevole miglioramento delle manifestazioni allergiche, dell’assimilazione dei nutrienti e diminuendo le fermentazioni gastriche.

 

PLASMA UMANO E PLASMA MARINO

La vita viene dall’acqua: ogni individuo i primi nove mesi della propria esistenza è immerso nel liquido amniotico. A seguito dei suoi studi il biologo René Quinton ebbe una suggestiva intuizione: “la composizione del mezzo liquido interno, sangue e linfa, di tutti gli organismi viventi” -ipotizzò – “è fisiologicamente simile all’acqua di mare”. La scienza lo derise, mancavano le prove. Quinton accettò la sfida e organizzò la prova sperimentale in un locale pubblico (laboratorio di Fisiologia Patologica del College de France). L’esperimento fu fatto su un cane del peso di 10Kg che venne dissanguato in quattro minuti. L’animale andò in coma. Quinton sostituì il sangue con 6,6 Kg di acqua di mare diluita con acqua distillata (circa i sette decimi del peso dell’animale): il cane resuscitò.

L’esperimento venne ripetuto per confermare che l’acqua di mare è “come sangue” e dunque tale da non comportare mai pericoli, iniettando a un cane “più del suo stesso peso” in acqua marina diluita. Gli animali ripresisi in pochi giorni, saranno “più vivaci di prima” come avessero cioè avuto un preciso beneficio, trovando nell’acqua di mare un apporto vitale superiore a quello stesso del sangue sottratto loro. René Quinton non si accontentò e andò avanti con le sue ricerche che lo portarono successivamente anche alla prova chimica dell’equivalenza fra sangue e acqua di mare per la natura dei sali, per la presenza di oligoelementi e per le proprietà chimiche: per cui confermò l’ipotesi iniziale che “nulla rassomiglia al mezzo liquido interno dell’uomo più della semplice acqua del mare”.

 

UTILIZZO DEL PLASMA DI QUINTON

Il Plasma di Quinton è pura acqua di oceano sterilizzata a freddo. L’acqua di mare è ricca di oligoelementi e sali minerali, elementi che entrano nel nostro corpo attraverso la pelle riattivando in questo modo la circolazione, stimolando il metabolismo e le attività d’assimilazione e d’eliminazione.

 

IN QUALI CASI È UTILE L’ACQUA DI MARE QUINTON?

Gli ambiti in cui è consigliata l’assunzione o l’applicazione cutanea del plasma di Quinton sono davvero molti: in ambito dermatologico per acne, foruncoli, blefariti, eczemi, psoriasi, punture di insetti, orticaria, per citarne alcuni. Per l’apparato gastroenterico in casi di afte, colite, colon irritabile, diarrea, gastrite, gastroenterite, stipsi, emorroidi. A supporto delle problematiche dell’apparato sessuale, ginecologiche: andropausa, astenia sessuale, candidosi, sindrome premestruale, menopausa. In diversi ambiti della pediatria, a supporto delle problematiche relative all’apparato endocrino, per l’apparato scheletrico, come integratore alimentare e molto altro ancora. L’acqua di mare viene raccomandata per curare le artrosi, le infiammazioni dei tendini, dei muscoli e dei nervi, delle prime vie respiratorie e per combattere l’obesità e la cellulite.

Il plasma di Quinton bevuto a stomaco vuoto, può guarire numerosi disturbi: dermatiti, psoriasi, allergie alimentari, riniti e sinusiti, osteoporosi, dolori reumatici, astenia e sindromi depressive.

COMPOSIZIONE MINERALE DEL PLASMA DI QUINTON

ELEMENTI  IPERTONICO  ISOTONICO 
Sodio 10 348 mg 2838 mg
Magnesio 1 285 mg 346 mg
Calcio 435 mg 117 mg
Potassio 428 mg 115 mg
Cloruri 19 325 mg 5 198 mg
Solfati 2 365 mg 647 mg
Bicarbonati 122 mg 33 mg
Bromuri 53 mg 14,3 mg
Boro 6,5 mg 1,7 mg
Silicio 2,8 mg 0,8 mg
Fluoro 1,5 mg 0,4 mg
Fosforo 0,5 mg 0,1 mg
Litio 190 mcg 51 mcg
Zinco 58 mcg 16 mcg
Iodio 30 mcg 8 mcg
Rame 9 mcg 3 mcg 

 

 

 

 


Centronaturale.it non vuole dare consigli terapeutici sulle patologie di qualsiasi tipo che rimangono di esclusiva competenza dei medici specialisti.

Lascia un commento

LoadingAggiornamento in corso...