Erboristeria - Vendita online prodotti erboristici & dispositivi medici, integratori e rimedi naturali, cosmesi e alimentazione biologica

Carrello

CRISANTELLO AMERICANO COADIUVANTE EPATICO

In offerta!
crisantellocrisantello

CRISANTELLO AMERICANO COADIUVANTE EPATICO

20,0022,50 IVA inclusa

  • Il Crisantello è un coadiuvante epatico preventivo ad azione drenante, antiossidante e protettrice dagli insulti endogeni ed esogeni.

Share this product

Coadiuvante le funzioni fisiologiche del fegato.
Coadiuvante epatico preventivo ad azione drenante, antiossidante e protettrice dagli insulti endogeni (radicali liberi, colesterolo, trigliceridi, ecc.) ed esogeni (virus, alcool, sostanze tossiche, ecc.).
Coadiuvante preventivo delle litiasi salivari, biliari e renali. Coadiuvante preventivo delle stasi venose

Effetti collaterali: ipersensibilità  accertata alla pianta

Il Crisantello si utilizza per un ampio ventaglio di situazioni. Viene impiegato tradizionalmente come coadiuvante nelle epatiti, sia tossiche che alcoliche e nelle sequele ad esse annesse, per attività  epatoprotettrice dovuta all’azione del citocromo P 450, come induttore enzimatico di questa emoproteina.

Questa emoproteina è  il punto chiave per la metabolizzazione e la degradazione delle sostanze endogene ed esogene che subiscono processi di trasformazione.
L’attività  perossidante a livello cellulare provoca il danneggiamento del citoplasma con relativa lisi del corpo cellulare e conseguente alterazione dell’equilibrio strutturale di quest’ultima. I flavonoidi del Crisantello oltre a svolgere una buona azione antiperossidante, concorrono a mantenere integro il citoplasma proteggendo quest’ultimo dall’azione erosiva dei radicali liberi. Inoltre i flavonoidi del Crisantello intervengono sul ciclo di Krebs, orientando il glucosio su dei livelli di rendimento energetico più elevati, partecipando in maniera significativa al rilancio energetico dell’epatocita, con conseguente stimolazione della funzionalità  epatica generale.
La spiccata azione coadiuvante sul fegato di Crisantello fa sì che l’ipercolesterolemia da stasi, presente nei soggetti pletorici, quindi sovralimentati, possa tornare a valori normali ove altri trattamenti farmacologici o dietetici trovino maggiori difficoltà  o abbiano fallito nel tentativo.
Nell’ipercolesterolemia da stress, ovvero nell’ipercolesterolemia ad ipertono adrenergico, legato ad ipossia epatocitaria derivante dalla vasocostrizione splanchica, si sono rilevati buoni risultati, dovuti principalmente all’azione antagonista di Crisantello all’ipossia, da cui una normalizzazione dei valori del colesterolo per biosintesi, nonchè un netto miglioramento
nello squilibrio lipidico globale.
Altro impiego importante di Crisantello è come coadiuvante nelle litiasi, ove ormai sembra riconosciuta una responsabilità  diretta a livello del fegato. Nella litiasi salivare si sono riscontrati buoni risultati nel tempo di 10-15 giorni.
Per la litiasi biliare generalmente si ottiene l’eliminazione del calcolo radiotrasparente nel giro di un anno, con dei tempi più rapidi in caso di calcolo di natura colesterica.
La calcolosi renale merita senza dubbio maggior attenzione in quanto studi della durata di dieci anni in un centro di Lione su circa 2.000 pazienti, dimostrano l’importanza del Crisantello sia dal punto di vista della prevenzione che della stabilizzazione fino ad una diminuzione del volume degli ossalati di calcio. Potremmo pertanto definire il Crisantello come un vero e proprio coadiuvante vegetale litotrissore. Come conseguenza di queste azioni anche le coliche renali possono venir ridotte sia in frequenza che di intensità .
La forte presenza di flavonoidi riveste un’importanza di prim’ordine nell’utilizzo come coadiuvante sulle vasculopatie, tant’è che ricerche effettuate in doppio cieco hanno messo in evidenza questa interessante pianta come una delle più efficaci flebotoniche attualmente conosciute. Prendendo come riferimento la rutina, il rapporto droga/effetto rende il Crisantello nettamente superiore.
Esami sia strumentali che clinici hanno evidenziato che nei pazienti affetti da arterite obliterante si incrementavano notevolmente i percorsi di marcia. Tramite pletismografie e capillaroscopia si sono evidenziati effetti positivi sulla microcircolazione. Inoltre si riscontra una diminuzione dell’enzima gammaglutamintransferasi.

Confezione: 50 capsule da 600mg cad.

Fornitore: Aregon


Centronaturale.it non vuole dare consigli terapeutici sulle patologie di qualsiasi tipo che rimangono di esclusiva competenza dei medici specialisti.

Informazioni aggiuntive

Peso 90.72 kg
Marchio

Aregon