Erboristeria - Vendita online prodotti erboristici & dispositivi medici, integratori e rimedi naturali, cosmesi e alimentazione biologica

Carrello

BIANCOSPINO FITOSENIOR

In offerta!
20012001

BIANCOSPINO FITOSENIOR

17,1019,00 IVA inclusa

Share this product

Coadiuvante antiossidante del sistema cardio-circolatorio
(prevenzione della ipertensione)

I flavonoidi e le procianidine del Biancospino svolgono un ruolo di cardioprotezione delle coronarie favorendone la dilatazione, abbassando la pressione nei punti più vulnerabili (miorilassamento) e stimolando la vascolarizzazione del miocardio. In particolare, i flavonoidi inibiscono l’enzima di conversione dell’angiotensina, determinando la regolarizzazione del riassorbimento calcico a livello del muscolo, con effetto finale ipotensivo. Le proantocianidine svolgono anche una blanda azione sedativa ed antispasmodica a livello del S.N.C. diminuendone l’eccitabilità  e l’ipertensione, soprattutto nei soggetti distonici. Gli acidi triterpenici
(ursolico, crategolico, ecc.), oltre ad aumentare la biodisponibilità  dell’intero fitocomplesso, agiscono come protettori di membrana ed antiedematosi.
I flavonoidi e le procianidine oligomeriche svolgerebbero altresì una significativa azione antiradicale, soprattutto nei confronti dell’anione superossido, del perossido di idrogeno e dell’acido ipocloroso.
Le foglie di Olivo svolgono una poliedrica azione salutistica che comprende sia attività  antiossidanti con effetti positivi sulla circolazione cerebrale, sia una efficace stimolazione epato-biliare-pancreatica e che si estrinseca con un miglior funzionamento e metabolismo del colesterolo e con un abbassamento della glicemia nelle forme lievi. Ma ancora più elettivamente la tradizione popolare attribuisce alle foglie una importante azione ipotensiva,
confortata dalla moderna ricerca (in particolare sono implicati i glucosidi iridoidi, l’oleoeuropeina e l’oleacina), e giustificata dal meccanismo di inibizione ACE (Anglotensin-Converting-Enzyme), nonchè da quello di tipo calcio-antagonista. Le suddette azioni sono consolidate da altre di tipo vasodilatatorio, soprattutto a livello delle arterie e coronarie (e valutabile nei casi di tachicardia supraventricolare associata ad ipertensione), nonchè da una spiccata azione diuretica, che nell’insieme determinano significativi abbassamenti della pressione sistolica e diastolica.
Il Cardo mariano, conosciuto ed apprezzato da oltre duemila anni nell’antica Roma come drenante biliare, ed attualmente è considerato, tra le piante conosciute e studiate, il più importante epatoprotettore che il mondo vegetale possa offrire nei confronti di agenti tossici di natura chimica e biochimica, del danno ischemico, di radiazioni, di assunzione cronica di sali di ferro e di epatiti virali. A questa peculiare azione detossificante ed antiossidante si affiancano importanti proprietà  drenanti epato-biliari (coleretica e colagoga), decongestionanti della circolazione portale (proprietà  di migliorare la circolazione sanguigna a livello addominale), ed azioni flebotoniche che, nell’insieme, determinano un migliore equilibrio ed efficienza del sistema cardio-circolatorio generale.
Alcuni derivati terpenici (acido ursolico, acido oleanolico, ecc.) presenti nelle foglie di Melissa agiscono come la papaverina , alcaloide ben noto per l’azione marcata sulla muscolatura liscia. L’attività  di questi composti si esplica soprattutto sull’intestino, con una diminuizione del tono ed un rallentamento dei movimenti peristaltici; ma agisce anche sugli spasmi arteriali ed uterini ed ha un effetto sedativo cardiaco.
La Melissa agisce sulla sostanza reticolare del S.N., situata nella colonna vertebrale, dove costituisce un centro nervoso importante nel mantenere la coscienza per effettuare funzioni vitali, specie emozionali, che interessano l’attività  di tutto il S.N.C. in modo aspecifico (ad esempio, la sua stimolazione provoca il sonno). L’esplicazione dell’attività  fisiologica della Melissa favorisce l’azione della sostanza reticolare mirata a tonificare e normalizzare la
pressione arteriosa, rendendo ragione all’uso popolare e giustifica anche l’azione tonica e rilassante esercitata sul S.N., indicato dalla farmacopea asiatica.
La sinergia fra glucosidi flavonoidici, sali minerali (silicati, oligoelementi, ecc.) e polisaccaridi fruttosanici determina una discreta azione diuretica dell’Ortica (che si manifesta con un aumento del volume delle urine escrete e con una maggiore ricchezza in cloruri ed urea), concorrendo all’azione ipotensiva del prodotto.

Confezione: 60 capsule da 500mg cad.

Fornitore: Aregon


Centronaturale.it non vuole dare consigli terapeutici sulle patologie di qualsiasi tipo che rimangono di esclusiva competenza dei medici specialisti.

Informazioni aggiuntive

Peso 90.72 kg